logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

news short

Una pioggia di medaglie per gli atleti/studenti del Cus Cassino reduci da Catania dove si è svolta nei giorni scorsi l’edizione 2017 dei Campionati Nazionali Universitari. Gli atleti dell’Ateneo di Cassino portano a casa ben sette riconoscimenti: due ori, due argenti e tre medaglie di bronzo. In particolar modo, i cussini cassinati brillano nel judo nel taekwondo, nella scherma, nel lancio del disco, nel lancio del martello e nel pugilato. Buone le performances anche per quel che riguarda il calcio. Ma andiamo con ordine. Il primo giorno dei Cnu il pugile del Cus Cassino, Giorgio Gaglione, nella categoria kg. 56 maschile si è qualificato per le semifinali. Poi è stata la volta del calcio a 11 maschile contro il Cus Parma, mentre nei palazzetti largo alle semifinali di pugilato con Giorgio Gaglione; con Prisco Casertano negli 81 kg di judo è arrivata la prima medaglia di argento per il Cus Cassino. Al pala ghiaccio è andata quindi in scena la penultima fase del calcio a 11 contro il Cus Lecce, mentre il pugile Giorgio Gaglione si è aggiudicato la medaglia di bronzo. Sul fronte scherma, la programmazione del torneo ha vissuto delle finali di fioretto e sciabola entusiasmanti: nel fioretto maschile, medaglia d’argento per Andrea Russo, nella prova femminile di sciabola, medaglia di bronzo per Giorgia Forte. Sempre per quel che riguarda poi le medaglie conquistate dalle donne, nel lancio del disco femminile Stefania Strumillo ha conquistato l’oro a dispetto di Natalina Capoferri del Cus Brescia. La seconda medaglia d’oro è stata portata nella città martire da Simone Falloni nel martello maschile, il lanciatore che adesso si allena alla corte del primatista Italiano Nicola Vizzoni andava alla ricerca di una misura, quella dei 76 metri richiesti dalla federazione per andare ai mondiali di Londra che purtroppo Falloni ancora non riesce a raggiungere, ma con 73,51 ha avuto la meglio su Marco Bortolato del Cus Roma. Il sipario è calato con il taekwondo, e con la settima medaglia conquistata dal Cus Cassino grazie al bronzo di Francesca Mastrantuono. Più che soddisfatto delle performances dei suoi ragazzi si dice il presidente del Cus Cassino Carmine Calce che ha capitanato la delegazione cussina a Catania e che ora che è calato il sipario, commenta: “I Campionati Nazionali Universitari sono vere e proprie olimpiadi, la massima espressione del movimento sportivo universitario agonistico a livello nazionale, un grande momento di incontro agonistico fra gli studenti di tutte le università Italiane. Non importa che lo sport sia di squadra o individuale, l’obiettivo è uno solo: conquistare una medaglia, aggiudicarsi un posto nella storia dello sport universitario. Noi come Cus Cassino abbiamo dimostrato di essere competitivi quando si tratta di gareggiare e vincere e di essere altrettanto in prima linea per promuovere lo sport come fattore di aggregazione sociale soprattutto nelle situazioni più difficili, non da ultimo ne è l’esempio concreto la maratona di primavera in carcere con i detenuti. Il Cus Cassino è sempre in prima linea al fianco degli studenti, e del territorio”.

View the embedded image gallery online at:
http://www.cuscassino.it/cus-new/news#sigProId71ceab436c

footer def