logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

2013 09 12 15.56.43Il Cus Cassino, con il presidente Carmine Calce, aderisce al ‘Mennea day’. Il 12 settembre, al Salveti, l’evento in contemporanea nazionale
per ricordare il record mondiale dell’olimpionico.Un giorno e duecento metri nel ricordo di Pietro Mennea. Tutta Italia si prepara a vivere così il prossimo 12 settembre il “Mennea Day”. All’iniziativa, per il terzo anno consecutivo, ha aderito anche la città di Cassino. Il Cus Cassino, grazie al dinamico ed attivo professor Carmine Calce, ha infatti organizzato il ‘Mennea Day’ sulla pista di atletica dello stadio ‘Salveti’ intitolata proprio al campione olimpionico che, il 22 marzo 1983, vi stabilì il record mondiale di 14’’8 sui 150 metri. Pietro Mennea aveva inoltre iniziato i suoi studi all’Isef di Cassino, perciò la città martire è stata la prima, ed unica città dell’intera regione Lazio (oltre a Roma dove è previsto l’evento in diretta su Rai Sport) ad aderire all’iniziativa. Il ritrovo è previsto alle ore 16 del 12 settembre all’interno dello stadio ‘Salveti’: essendo una competizione non agonistica la partecipazione è aperta a tutti, basta iscriversi versando un contributo simbolico di un euro che sarà devoluto alla ‘Fondazione Pietro Mennea Onlus’, organizzazione voluta dal campione azzurro ed impegnata in iniziative di solidarietà sociale. Quindi alle ore 17 scatterà la corsa: 200 atleti per 200 metri. Entusiasta si dice il professor Carmine Calce, che invita l’intera cittadinanza a partecipare all’evento: «Così come le due passate eMENNEA DAYdizioni, anche quest'anno il “Menena Day” sarà una giornata per correre insieme, anche senza cronometro, per interpretare liberamente, ognuno a modo suo, quei 200 metri legati indissolubilmente alla “Freccia del Sud”. Oltre al Cus, che porterà in pista centinaia di studenti universitari, hanno già dato la loro adesione altre società sportive e atleti di fama nazionale ed internazionale». Lo scorso anno, lo ricordiamo, alla manifestazione prese parte anche il presidente della Banca Popolare del Cassinate, main sponsor della kermesse, Donato Formisano, «esempio di vitalità e di energia», come evidenzia il presidente Carmine Calce. All’iniziativa proposta per il terzo anno consecutivo dal Cus Cassino, e realizzata grazie alla fattiva collaborazione con il comitato provinciale Fidal di Frosinone e Latina, nelle persone di Gerardo Gatta e Gianpiero Trivellato, e con il corso di laurea in Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, prenderanno parte inoltre il Magnifico rettore Ciro Attainaese, il sindaco Petrarcone, l'assessore allo sport Danilo Grossi e il presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli. Sono stati inoltre invitati: il presidente nazionale del Cusi Lentini, il presidente del Coni regionale Viola, la moglie di Mennea e l'allenatore storico dell'olimpionico, il grande Carlo Vittori, che avrà modo di correre sulla pista intitolata al "suo" atleta.

mennea day articolo giornale
.

DA LUNEDI 03 AGOSTO 2015: VOLUME 108 PRESENTS: AFTER CASSINO PARK FESTIVAL 2015!!!!
TORNEO DI PALLAVOLO, BASKET, AREA GIOCHI (PLAY STATION 4, BILIARDINO, PING PONG); ZONA RISTORO, MUSICA E TANTO DIVERTIMENTO! START ORE 21.00!

 

torneo

Il Centro Universitario Sportivo del professor Carmine Calce brilla nell’undicesima edizione della Maxiavalanche Cervinia. Il grande caldo che nelle precedenti settimane ha infuocato la città, ha incoraggiato gli amanti dellq bicicletta da discesa a partecipare, anche solamente da spettatori, all’atteso evento ciclistico dai numeri record. La partenza sul ghiacciaio del Plateau Rosà, posto a 3500 metri di altitudine e paradiso degli sciatori, ha visto la presenza di oltre 300 bikers provenienti da ogni parte d’Europa e la sensazionale ebbrezza di una partenza in linea sono stati i punti salienti di questa memorabile sfida, che annovera tra i suoi adepti nomi di spicco del ciclismo fuoristrada internazionale. Il format del 2015, grazie alla grande esperienza e competenza dello staff organizzatore, è stato totalmente stravolto , proponendo per i due giorni di gara tre percorsi differenti: per le qualifiche del sabato è stato scelto il trail 2 Layet, un percorso estremamente enduristico dove le capacità tecniche e funamboliche dei concorrenti sono state messe a dura prova . La domenica la scelta per la prima manche è ricaduta sul classicissimo e filante Trail 1, che dal Plateau Rosà a metri 3500, conduce fino nell’abitato di Cervinia dopo una interminabile discesa di oltre 11 chilometri. Nel pomeriggio è stato il Trail 2 Cieloalto a diventare terreno di gara, un percorso molto tecnico che attraversa un tratto di bosco dove sono presenti alcune passerelle e passaggi insidiosi. Come di consuetudine, sono stati i francesi a fare da protagonisti, schierando in partenza numerosi nomi del calibro di Baptiste Gaillot (vincitore della precedente dizione della Maxiavalanche a Cervinia), Dimitri Tordo, giovane specialista allenato da Karim Amour, plurivincitore di numerose competizioni, Medhi Gabrillargues e Xavier Marovelli, quest’ultimi indiscussi protagonisti della megavalanche dell’Alpe d’Huez . Accanto a questo grandi campioni hanno però gareggiato anche i giovani del Cus Cassino e dell’associazione di Cervaro Enduro con il supporto tecnico di Tutto Ciclo. Sul percorso di 10 km, di cui almeno 2 interamente sul ghiaccio, hanno partecipato con ottimi i risultati i ragazzi della Ciociaria e del Cassinate capitanati dal consigliere del Cus Cassino Sergio Calce: Maurizio Martelli, Alfonso Diana e Angelo Carlomagno. A loro gli auguri per il successo ottenuto da parte dal presidente del Cus Cassino Carmine Calce che si complimenta con gli atleti per il brillante traguardo e l’ottima prestazione.

footer def