logo 2016

 

Diretta Cross Master

WhatsApp Image 2020 02 08 at 19.02.04

clicca sull'immagine per accedere alla diretta.

 

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

Cala il sipario sui tornei di calcetto e di volley organizzati dal Centro Universitario Sportivo del professor Carmine Calce ai campi polivalenti del Campus Folcara. I tornei hanno di fatto aperto i festeggiamenti per il trentennale del Cus Cassino: si pensa infatti a un grande evento da realizzare a breve e, nell'occasione, il professore Carmine Calce nel corso della premiazione dei tornei alla presenza del Magnifico rettore Giovanni Betta, del delegato allo sport Daniele Masala e del presidente di Adisu Cassino Riccardo Pignatelli ha lanciato la proposta di realizzare la copertura dei campi all'interno del Campus Folcara. “Così come avvenuto in occasione dei Campionati Nazionali Universitari del 2013 noi intendiamo far sì che, oltre la festa, ci sia una ricaduta infrastrutturale” ha spiegato il professor Carmine Calce in questi giorni a Miskolc, in Ungheria, in quanto designato dal Cusi nazionale come capo delegazione della rappresentativa azzurra al mondiale universitario di orienteering che ha preso il via il 29 luglio e terminerà il 4 agosto. Al termine della premiazione che ha visto presenti tutti i ragazzi che hanno preso parte ai vari tornei, tra cui il Department Cup, il presidente Calce – che di recente ha incontrato anche il neo sindaco D'Alessandro – rivolgendosi al rettore Betta e a Daniele Masala ha spiegato: “Da qualche anno l’attività del Cus non è incentrata più sullo sport inteso solamente come gare agonistiche, ma anche come strumento di socializzazione e di aiuto verso i ragazzi più svantaggiati che hanno meno occasioni di praticare le attività sportive. In questo senso vanno le iniziative degli ultimi anni con l’anteprima della maratona di primavera all’interno del carcere San Domenico che ha coinvolto centinaia di detenuti. E in questo senso va anche la rinnovata sinergia con la comunità Exodus di don Antonio Mazzi e con il responsabile della struttura Luigi Maccaro. Per questo i festeggiamenti del trentennale sono partiti proprio all’interno della Cascina di San Pasquale in occasione della “Mille giovani per la pace” con una partita a calcetto tra la compagine del Cus e quella di Exodus. Ora intendiamo coinvolgere tutta la città con una serie di iniziative itineranti. Entro fine anno stiamo pensando ad una grande festa per i 30 anni del Cus, e a una bella sorpresa per tutti gli amanti di sport”. Ma al momento le altre iniziative sono top secret e le riveleremo solo più avanti. Il rettore Betta si è complimentato con il Cus Cassino per le tante iniziative messe in campo a favore degli universitari e della città.

Il Cus Cassino organizza la XXVIII Edizione del Meeting Internazionale di Pallamano “Memorial Calise”. Lo slogan della manifestazione sarà: “Lo sport come mezzo di integrazione sociale”.Come spiega il presidente del Centro Universitario Sportivo Carmine Calce, “all’evento hanno infatti aderito squadre provenienti da 10 nazioni differenti, tra cui il Detono Zagreb - Croazia (10 volte Campione d' Europa), le Campionesse d’ Europa 2013 di beach Camelot di Tilbur – Olanda, mentre, per il Torneo indoor, la squadra della Repubblica Ceca di Olomouc. Il programma sportivo sarà accompagnato anche da eventi collaterali, tra cui esibizioni di danza, visite Guidate nelle Gaeta Medievale, nelle città limitrofe e alle Unità navali della Scuola Nautica "Guardia di Finanza", ma soprattutto l'evento “Tutti in spiaggia“ grazie alla collaborazione di tutti gli stabilimenti balneari. Gli incontri – prosegue sempre Calce - si susseguiranno ininterrottamente dalle 17 alle 22.30 presso il complesso sportivo di Via Venezia e per il Beach Handball presso i Lidi Serapide, Aurora e Miramare”. La presentazione ufficiale è prevista per martedi 21 giugno ore 18 presso la Banca Popolare del Cassinate, Filiale di Formia in Via Vitruvio. Per l’occasione verranno ufficializzate le varie discipline, le squadre partecipanti, i calendari degli incontri e il programma sportivo collaterale dell'evento e ovviamente ci sarà la presentazione ufficiale della squadra del Cus Cassino - Sezione Pallamano. Intanto il Cus Cassino prosegue anche con le iniziative legate ai festeggiamenti del trentennale: dal 7 al 23 luglio, presso i campi polivalenti del Campus Folcara a Cassino si svolgeranno i tornei estivi di calcio a cinque e di volley, oltre che l'university party. L'evento è patrocinato come sempre da Laziodisu e dal Cusi; main sponsor, ancora una volta, la Banca Popolare del Cassinate. Iscrizioni agevolate per gli universitari e tutti i possessori di Cus Card: il 3x3 misto prevede una donna in campo e un massimo di cinque iscritti.

Dopo l'avvio dei festeggiamenti ad Exodus, proseguono le iniziative per celebrare i trent'anni del Cus Cassino. Dal 20 al 26 giugno presso gli impianti sportivi del Campus Folcara si terrà un torneo di calcetto che vedrà fronteggiarsi le varie facoltà dell'ateneo. Il torneo è infatti denominato “Department Cup” e ognuno dei cinque dipartimenti – Lettere, Scienze Umane, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Civile, Economia e Giurisprudenza – schiererà in campo la propria squadra. Ma all'iniziativa – patrocinata oltre che dal Cus, anche dall'Università di Cassino, da Laziodisu e dal Cusi e realizzata in collaborazione con il rappresentante degli studenti Riccardo Mancinelli – dovrebbe prendere parte anche il rettore Betta con la squadra dell'ateneo, un'altra sarà del personale tecnico-amministrativo e ci saranno poi le due associazioni Primavera Studentesca e Ultimo Banco. Ma ci saranno anche realtà esterne all'ateneo tra cui la comunità Exodus , la polizia, i guardiani della strada e alcune formazioni composte da ex rappresentanti degli studenti. Il costo dell'iscrizione è di Euro 50,00 a squadra e per chi vincerà c'è il trofeo offerto dalla Banca Popolare del Cassinate, main sponsor dell'iniziativa e una cena rappresentativa; una coppa e un abbonamento gratis in palestra per l'anno 2016/2017 ai secondi classificati; coppa e borsone per chi conquisterà il terzo gradino del podio. Entusiasta dell'iniziativa si dice il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, che argomenta: “Da qualche anno l’attività del Cus non è incentrata più sullo sport inteso solamente come gare agonistiche, ma anche come strumento di socializzazione e di aiuto verso i ragazzi più svantaggiati che hanno meno occasioni di praticare le attività sportive. In questo senso vanno le iniziative degli ultimi anni con l’anteprima della maratona di primavera all’interno del carcere San Domenico che ha coinvolto centinaia di detenuti. E in questo senso va anche la rinnovata sinergia con la comunità Exodus di don Antonio Mazzi e con il responsabile della struttura Luigi Maccaro. Per questo i festeggiamenti del trentennale sono partiti proprio all’interno della Cascina di San Pasquale in occasione della “Mille giovani per la pace” con una partita a calcetto tra la compagine del Cus e quella di Exodus. «Ora intendiamo coinvolgere tutta la città con una serie di iniziative itineranti. Entro fine anno stiamo pensando ad una grande festa per i 30 anni del Cus, e a una bella sorpresa per tutti gli amanti di sport. Ma al momento le altre iniziative sono top secret e le riveleremo solo più avanti”.

cus cassino cnu calcioIl rettore dell'Università di Cassino Giovanni Betta e il direttore generale Antonio Capparelli hanno salutato gli atleti del Cus Cassino dando loro un caloroso in bocca al lupo. I ragazzi sono infatti partiti alla volta di Modena e Reggio Emilia dove in questi giorni si stanno svolgendo i Campionati Nazionali Universitari. Il presidente del Cus Carmine Calce, che la scorsa settimana è stato in Emilia Romagna per un sopralluogo, ha donato una bottiglia di vino pregiato al Magnifico. Il rettore, che si è complimentato con il presidente per le tante attività messe in piedi dal Cus anche per festeggiare il trentennale, ha ironizzato: “Il vino è un dono molto gradito. Spero però che voi – ha detto rivolgendosi agli atleti – torniate invece con tante medaglie, facendo brillare il nome dell'ateneo e della città martire. Le speranze del Cus per portare a casa i trofei sono riposte in particolar modo nel calcio. La squadra del Cus di calcio a 11 ha difatti vinto l’ultima partita delle fase preliminari ed è volato ai campionati Nazionali Universitari di Reggio Emilia e Modena che si svolgeranno. La compagine del professor Carmine Calce, abilmente diretta dalla giovane Flaminia Calce e allenata da Daniele Fusco, nella partita che si è svolta al polo didattico "Osvaldo Soriano" di Atina ha rifilato un poker al Cus Napoli. Nel 2013, lo ricordiamo, era stata la città martire ad ospitare il grande evento sportivo degli universitari. Un evento grazie al quale il Cus è riuscito ad ottenere il rifacimento della pista di atletica dove oggi si svolgono molte discipline organizzate proprio dalla compagine degli universitari del professor Carmine Calce che, dopo il successo ottenuto a marzo con i mondiali di cross country, ora è concentrato su nuovi obiettivi e nuovi successi da ottenere. “I Campionati Nazionali Universitari – sottolinea il presidente Carmine Calce - sono vere e proprie olimpiadi, la massima espressione del movimento sportivo universitario agonistico a livello nazionale, un grande momento di incontro agonistico fra gli studenti di tutte le università Italiane. Non importa che lo sport sia di squadra o individuale, l’obiettivo è uno solo: conquistare una medaglia, aggiudicarsi un posto nella storia dello sport universitario. Potranno far parte delle rappresentative dei CUS d’Italia tutti gli atleti regolarmente iscritti alle diverse università.I Campionati Nazionali Universitari sono indetti dal Centro Universitario Sportivo Italiano (CUSI) ed organizzati con la collaborazione dei Centri Universitari Sportivi (CUS) e delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN)”.

footer def