logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

Il Centro Universitario Sportivo del professor Carmine Calce brilla nell’undicesima edizione della Maxiavalanche Cervinia. Il grande caldo che nelle precedenti settimane ha infuocato la città, ha incoraggiato gli amanti dellq bicicletta da discesa a partecipare, anche solamente da spettatori, all’atteso evento ciclistico dai numeri record. La partenza sul ghiacciaio del Plateau Rosà, posto a 3500 metri di altitudine e paradiso degli sciatori, ha visto la presenza di oltre 300 bikers provenienti da ogni parte d’Europa e la sensazionale ebbrezza di una partenza in linea sono stati i punti salienti di questa memorabile sfida, che annovera tra i suoi adepti nomi di spicco del ciclismo fuoristrada internazionale. Il format del 2015, grazie alla grande esperienza e competenza dello staff organizzatore, è stato totalmente stravolto , proponendo per i due giorni di gara tre percorsi differenti: per le qualifiche del sabato è stato scelto il trail 2 Layet, un percorso estremamente enduristico dove le capacità tecniche e funamboliche dei concorrenti sono state messe a dura prova . La domenica la scelta per la prima manche è ricaduta sul classicissimo e filante Trail 1, che dal Plateau Rosà a metri 3500, conduce fino nell’abitato di Cervinia dopo una interminabile discesa di oltre 11 chilometri. Nel pomeriggio è stato il Trail 2 Cieloalto a diventare terreno di gara, un percorso molto tecnico che attraversa un tratto di bosco dove sono presenti alcune passerelle e passaggi insidiosi. Come di consuetudine, sono stati i francesi a fare da protagonisti, schierando in partenza numerosi nomi del calibro di Baptiste Gaillot (vincitore della precedente dizione della Maxiavalanche a Cervinia), Dimitri Tordo, giovane specialista allenato da Karim Amour, plurivincitore di numerose competizioni, Medhi Gabrillargues e Xavier Marovelli, quest’ultimi indiscussi protagonisti della megavalanche dell’Alpe d’Huez . Accanto a questo grandi campioni hanno però gareggiato anche i giovani del Cus Cassino e dell’associazione di Cervaro Enduro con il supporto tecnico di Tutto Ciclo. Sul percorso di 10 km, di cui almeno 2 interamente sul ghiaccio, hanno partecipato con ottimi i risultati i ragazzi della Ciociaria e del Cassinate capitanati dal consigliere del Cus Cassino Sergio Calce: Maurizio Martelli, Alfonso Diana e Angelo Carlomagno. A loro gli auguri per il successo ottenuto da parte dal presidente del Cus Cassino Carmine Calce che si complimenta con gli atleti per il brillante traguardo e l’ottima prestazione.

footer def