logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

Presentati in conferenza stampa nella sala Restagno del comune di Cassino la seconda edizione dei campionati individuali di marcia e “diversamente in marcia” che si svolgeranno domenica 26 marzo per le vie del centro. L’iniziativa è patrocinato dal comune di Cassino, presente alla conferenza stampa con il sindaco D’Alessandro, nonché dall’Università di Cassino e dal centro Universitario Sportivo che ha presenziato con il rettore Giovanni Betta e con il presidente del Cus Carmine Calce. L’evento è organizzato dalla Fidal, l’Asd Kronos Roma e l’associazione “Sport No frontiere”, presieduta dall’attivista Valeria Santini che ha organizzato l’iniziativa nei minimi dettagli. Prima che gli illustri relatori salissero in cattedra a tenere la scena è stato il regista, di fama nazionale ed internazionale, Marco di Stefano accompagnato dai disabili dei Centro Universitario Teatrale diretto dall'attore Giorgio Mennoia, e ciò nella prospettiva di realizzazione a Cassino il Teatro della Comunità, forma teatrale ideata dall'attore Di Stefano e finalizzata alla partecipazione, in veste di attori protagonisti, di ogni cittadino che, con la propria particolarità e diversità, contribuisce alla ideazione di uno spettacolo da rappresentare in teatro. “In tal modo – hanno spiegato gli organizzatori - da un lato, si favorisce un percorso di integrazione del disabile nel tessuto sociale e, dall'altro, si avvicina il cittadino alle difficoltà del quotidiano vivere del disabile medesimo sensibilizzandolo a guardare e vivere con gli occhi di chi non può o non riesce”.  Un progetto, dunque, che non poteva non trovare il sostegno del Cus Cassino che con il presidente Carmine Calce ha argomentato: “La nostra presenza non poteva mancare. Da anni il Cus è impegnato, oltre che sul versante prettamente sportivo e agonistico con i campionati universitari, anche e soprattutto sul versante sociale con le tante iniziative che organizziamo in città a partire dalla maratona in carcere alle tante iniziative con la comunità Exodus, quindi non potevamo essere assenti a questa nobile iniziativa promossa dai nostri amici. Siamo molto credibili – ha chiosato in sintonia con D’Alessandro e Betta - come comune e come università, perché abbiamo la forza di aggregare. Tra un mese, il 25 aprile, come Cus organizziamo la ventisettesima edizione della maratona di primavera: la nostra sinergia con il territorio è reale e vogliamo rafforzarla sempre di più”.

footer def