master4 mondiali montecassino

logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

A Gaeta termina 32-18 per gli ospiti biancocelesti di coach Langiano.
Il Cus Cassino Gaeta '84 è sceso in campo contro la Lazio ma soltanto sulla carta visto che sul 40×20 di Via Venezia i ragazzi di coach Viola hanno sfoggiato la prestazione più opaca della stagione, dato che sono apparsi privi di stimoli,mordente e fame di vittoria.
Sicuramente il tutto anche dovuto principalmente ai pochi stimoli che ha portato una salvezza troppo precoce visto il ritiro del Pescara già nello scorso anno ma i gaetani non devono deporre le armi quando mancano ancora 4 gare ma provare a giocarsela con tutti e pensare in prospettiva futura ed in chiave salvezza per la prossima stagione.
Passando alla cronaca del match, partono meglio gli ospiti che piazzano subito un 4-1 contro una difesa gaetana che rimane a guardare, poi i gaetani reagiscono e lottano fino al 6-3 per i laziali di Roma ma in attacco la manovra è sterile e gli ospiti con un passivo di 6-2 si portano fino al 10-4.
Soltanto Mitrano e Pantanella riescono ad "impensierire" gli uomini di Langiano ma la prima frazione si chiude con la Lazio sul +7 e dunque sul 18-11.
Nella seconda frazione,i padroni di casa partono bene,Monti Roberto para un tiro dopo l'altro,La Monica e Macone piazzano un 3-0 che riporta il passivo sul -5 per i gaetani ma si rivela soltanto un fuoco di paglia dato che nei secondi 30' di gioco le marcature dei ragazzi di Viola si fermano appena a 7.
Al suono della sirena il tabellone luminoso segnala il 32-18 in favore dei laziali biancocelesti che conquistano per la seconda (o meglio la terza con la gara ripetuta,ndr) il 40×20 di Via Venezia.
Il capitano Roberto Capomaccio,costretto ad assistere dagli spalti in vista dell'operazione al ginocchio:"Non sono soddisfatto perchè ci può stare la sconfitta contro una squadra molto più esperta di noi ma perdere senza aver lottato e dato tutto, non è da noi. Siamo già salvi ma abbiamo un campionato, una società e soprattutto un pubblico da rispettare ed onorare. Abbiamo fatto belle cose quest'anno ed il fatto che siamo salvi non significa che il campionato sia terminato già settimane fa. Testa alla sfida contro l'NHC Teramo adesso".
Nel prossimo turno i ragazzi di Antonio Viola si recheranno in casa della vice capolista NHC Teramo di coach Chionchio.

footer def