master4 mondiali montecassino

logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

I cassinati scalano la classifica, dopo le gare contro Faiti e SAET sono secondi in solitaria
Sconfitta contro la capolista Faiti e netta affermazione casalinga contro la vice cenerentola SAET
CASSINO – Procede a gonfie vele la rincorsa alla vetta della classifica del team universitario del CUS Cassino Volley BPC nel campionato regionale di Serie D di pallavolo maschile. Nelle ultime due gare di campionato i cussini hanno affrontato un impegno di altissimo livello, la sfida in trasferta sul campo della capolista Sporting Faiti, e la più abbordabile gara interna con la vice cenerentola del girone, la capitolina NFA SAET, riportando quattro punti in due gare. Nella sfida di alta classifica tra prima e seconda del girone B, a partire meglio sono gli ospiti del CUS Cassino Volley BPC. I padroni di casa sembrano spaesati e tramortiti dalla grande mole di gioco orchestrata dal team cassinate, e incappano in numerosi errori, costretti dallo strapotere ospite. Il punteggio vola a favore degli universitari, con il team cussino che si porta sul 20-9 con le redini della frazione di gioco saldamente in mano. Dopo un paio di errori in fase offensiva, il CUS Cassino Volley BPC cambia regia, e il Faiti ne approfitta per ritrovare smalto e lucidità, facendo innervosire il team cassinate. I locali da quel momento in poi realizzano caterve di punti, spaventando moltissimo i ragazzi di Torraca, che solo miracolosamente riescono a non gettare alle ortiche tutto il vantaggio accumulato e riescono a chiudere il set a loro favore sul 25-20. Nel secondo set della gara Cassino torna in campo con la stessa formazione che a stento era riuscita a vincere il primo parziale, con il Faiti che è diventato pienamente padrone della situazione e schiaccia le ambizioni dei cussini, portandosi largamente in vantaggio e non dando alcuna chance di vittoria agli ospiti. Difatti il secondo parziale di gioco termina in pochissimi minuti con un netto 25-19, reso meno pesante, ma solo nel punteggio, da un break messo a segno dai cassinati nel finale di game. Nel terzo parziale i cassinati tornano a giocare sui loro livelli, approfittano di un piccolo calo dei locali e si piazzano al comando delle operazioni, tenendo la testa del set e, con un filotto di punti nell’ultima parte della frazione di gioco, si riportano avanti nel conto dei set vinti grazie al 25-19 che chiude il terzo tempo di gioco. Nel quarto parziale in campo cussino torna a regnare sovrano il nervosismo, con gli ospiti che sprecano moltissimo e commettono tantissimi errori, avvantaggiando così i padroni di casa, che ringraziano e rimangono costantemente avanti nel punteggio di appena un paio di punti. Gli universitari guadagnano molteplici occasioni di agguantare il pareggio e superare gli avversari, ma puntualmente i palloni importanti vengono sprecati, con il Faiti che ringrazia e al fotofinish riesce a far suo il set con lo score di 25-23. Il quinto parziale vede i cassinati partire molto bene, salvo poi spegnersi improvvisamente già prima del cambio di campo, facendo recuperare al Faiti tutto lo svantaggio e riportandoli in partita. A questo punto il Faiti non si ferma più, il nervosismo continua a far danni tra le fila universitarie, causando proteste e sanzioni per il team ospite. I pontini gongolano, dall’alto dei 9 punti di vantaggio in classifica, e grazie alla condizione mentale nettamente migliore del team cassinate durante il quinto e decisivo set. Torraca opera un doppio cambio sulla diagonale principale, ma il set è ormai già compromesso e Faiti sprinta verso la vittoria della gara che arriva con il punteggio di 15-7 e di 3-2 nel conto set. Occasione ampiamente sprecata per il team universitario, che, battendo la capolista, avrebbe potuto ridurre a 6 le lunghezze di distacco, e che invece aumenta la sua distanza dal vertice a dieci punti dopo il ko subito in terra pontina. Dopo aver spianato la strada verso la vittoria nel corso della prima frazione di gioco, i cassinati iniziano a perdere lucidità ed equilibri, tanto in campo quanto fuori, negli ultimi punti del primo set, per non ritrovare più il giusto piglio e cedere il passo a una squadra che, sebbene occupi il primo gradino della classifica, sembra almeno un paio di passi indietro rispetto ai cassinati che li seguono sul secondo gradino del podio. Dopo aver sprecato tutto il possibile contro la capolista pontina, seppur tornando da Faiti con un punto in tasca, i cassinati affrontano un impegno decisamente meno difficoltoso, tra le mura amiche del Palasport “Osvaldo Soriano”, contro la penultima in classifica, la formazione romana NFA SAET. Il CUS Cassino Volley BPC parte subito bene contro una squadra senza motivazioni e svogliata, atteggiamento tipico di chi ha già gettato la spugna e, ormai sicura della retrocessione, si trascina aspettando la fine del campionato. Lo spettacolo messo in scena dalla formazione capitolina è grottesco e quasi imbarazzante, fatto di errori dozzinali che quasi non si commettono più perfino nei campionati giovanili. Gli ospiti sono disuniti, sgraziati e rassegnati, per cui i ragazzi di Torraca non fanno alcuna fatica ad avere la meglio sul sestetto avversario, guadagnando fin dalle prime battute alcuni punti di vantaggio e amministrando poi lo score senza strafare. Il primo parziale è quello in cui i romani sembrano almeno provare a opporre resistenza, con gli universitari che, nonostante molti errori al servizio, riescono a far loro il set con lo score di 25-17. Nel secondo parziale il copione si ripete praticamente identico, con il CUS Cassino Volley sempre avanti e NFA SAET che molto fiaccamente prova a imbastire una reazione. Gli universitari non trovano alcuna difficoltà comunque ad andare in fuga e piazzare la zampata vincente, guadagnano il 2-0 grazie allo stesso punteggio della prima frazione: 25-17. Quando i due team tornano in campo per il terzo tempo di gioco, tra le fila dei romani si percepisce molto distintamente la volontà di far terminare lo scempio al più presto. I cassinati non mostrano niente di spettacolare, ma nel campo romano la palla continua a cadere insistentemente, quasi come se i ragazzi in campo lasciassero volutamente far punto agli avversari. Con questi presupposti il set termina molto più velocemente dei precedenti, con lo score di 25-13 e il punteggio finale di 3-0 in appena 1 ora e dieci minuti. Il CUS Cassino Volley BPC guadagna quindi tre punti come da previsione, e, approfittando dei risultati degli altri scontri, sale in solitaria al secondo posto in classifica. Prossimo impegno per i ragazzi universitari sarà la trasferta di Domenica 2 Aprile 2017, decisamente insidiosa, in casa dello Star Volley Priverno, formazione mai doma e molto ostinata che quest’anno ha messo in difficoltà anche i top team del torneo e che ancora è in corsa per un posto nei playoff.

footer def