master4 mondiali montecassino

logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

Procede a ritmi spediti la preparazione del Gaeta Handball ’84 Cus Cassino in vista del prossimo campionato di Serie A2 Nazionale di pallamano con gara d’esordio prevista per sabato 15 ottobre e la compagine di coach Antonio Viola, dopo il test amichevole con i cugini della Lupo Rocco Gaeta (serie A1) ed il torneo Chianti Handball con altre 5 compagini di serie A2, ha partecipato alla 15esima edizione del torneo “Città di Fondi” lo scorso mese di settembre. Alla kermesse di pallamano ormai diventata un vero e proprio appuntamento fisso pre-campionato per le formazioni della massima serie nazionale, oltre ai cussini di patron Carmine Calce, hanno partecipato i cugini gaetani della Lupo Rocco Gaeta, i pugliesi dell’Accademia Conversano, gli abruzzesi del Città Sant’Angelo, i campani della Pallamano Benevento ed ovviamente i padroni di casa ed organizzatori dell’Hc Banca Popolare di Fondi. Intanto, mentre gli atleti si preparano sul campo da gioco, i vertici della società hanno presentato con orgoglio la loro squadra in un'apposita conferenza stampa che si è svolta nei giorni scorsi al Castello Angioino di Gaeta. Il Cus Cassino presente al gran completo con il presidente Carmine Calce che si è complimentato con Antonio Viola e ha ringraziato la Banca Popolare del Cassinate che da anni, oramai, supporta tutte le iniziative del Centro Universitario Sportivo, in particolar modo la squadra di pallamano e quella di volley femminile. Entrambe le compagini hanno ricevuto importanti riconoscimenti e dunque nella conferenza stampa al castello di Gaeta – di proprietà dell'Università di Cassino – sono state omaggiate anche dal Magnifico rettore Giovanni Betta che molto si è complimentato con il centro sportivo del professore Carmine Calce. “Abbiamo cercato di partecipare a più tornei possibili ed organizzare molte amichevoli per non farci trovare impreparati in vista dell’esordio. In queste ore, inoltre, il direttore sportivo Luigi Di Liegro – ha detto mister Antonio Viola nel corso della conferenza stampa - sta lavorando al meglio per portare nella rosa due elementi validi che possano darci una grossa mano e farci fare un salto di qualità, operazioni di mercato non facili e alle quali non ci è dato svelare nulla di più vista la difficoltà della trattativa”. Present anche il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, Antonio Capparelli, direttore generale dell'Università; Daniele Masala, responsabile del comitato per lo sport; la Bpc che sponsorizza la squadra e, ovviamente, il presidente del Cus Cassino Carmine Calce. L'evento, patrocinato anche dal Cusi e dalla Laziodisu, rientra nelle cerimonie del trentennale del Centro Universitario Sportivo.

CUS Cassino BPC sconfitto in casa per 3-0 dalla formazione romana seconda forza del Girone A. I cassinati incassano uno 0-3 pesante: ora c’è  un solo risultato a disposizione per passare in finale

ATINA – Gara di andata per i playoff validi per la conquista di un posto in Serie C nella prossima stagione tra la formazione di casa, il CUS Cassino BPC arrivato quinto nel proprio girone, e il Volley Team Monterotondo, squadra che ha terminato la regular season al secondo posto del Girone A e che già da inizio stagione era stata costruita per puntare alla promozione diretta. I cussini attendono la visita dei romani nel Palasport “Osvaldo Soriano” di Atina, quindi lontano da quella che è stata la casa ufficiale degli universitari per tutta la stagione, e si preparano ad affrontare uno degli impegni più importanti della stagione orfani del libero Alfredo Izzo e dello schiacciatore Claudio Zona. Il coach cassinate Torraca deve schierare il capitano Alessandro Pittiglio nel suo ruolo di opposto, in diagonale con l’alzatore Carlo Di Mambro, a centro rete vanno Stefano Imperato e Alessandro Risi, mentre in banda si schierano il solito Daniele Forte e Gianmarco Risi in sostituzione di Zona. Nel ruolo di libero, infine, Davide Di Cicco prende il posto di Izzo. La partenza del match vede subito i cassinati partire con il piede giusto, mentre i romani accusano forse il fattore campo e lasciano molto spazio alle incursioni dei locali. I cussini si portano immediatamente in vantaggio per 5-1 e provano a mantenere la stessa linea di gioco per tutto il parziale. Pian piano però, qualcosa nel meccanismo degli universitari si inceppa e permette il ritorno dei romani, che recuperano lo svantaggio e si affiancano ai padroni di casa. Il CUS Cassino BPC commette tanti errori, sia al servizio che durante il gioco, e il Monterotondo coglie al volo l’occasione per mettere la freccia e superare i cussini. Torraca prova a rimettere in sesto le cose, chiamando entrambi i tempi a sua disposizione, ma il tentativo non va a buon fine e così i romani prendono il largo e ipotecano la vittoria del parziale, che arriva con un 25-17 che punisce fin troppo il buon gioco dei cassinati. Nel secondo parziale sono nuovamente i padroni di casa a piazzare la migliore accelerazione, portandosi in vantaggio per 4-1 e mostrando belle trame di gioco. Il Volley Team Monterotondo accusa il colpo e fatica a rimettersi in carreggiata, ma a dare una mano involontaria e inaspettata agli ospiti ci pensa ancora una volta la squadra di casa, che incappa in un break negativo e sciupa tutto il vantaggio accumulato, permettendo agli avversari di recuperare i punti di ritardo e pareggiare i conti. Il parziale scorre sui binari dell’equilibrio fino alle battute finali, durante le quali sono un paio di battute out e alcune sbavature in fase difensiva a dare il via libera al Monterotondo, che taglia per primo il traguardo del 2-0 fermando lo score sul 25-20. Il terzo set della gara vede ancora una volta una buonissima partenza da parte di Pittiglio e compagni, che provano ad allungare la partita e conquistare il parziale. Dopo il solito ottimo exploit dei cassinati a inizio set, però, il Monterotondo preme a fondo sul pedale dell’acceleratore e brucia la rincorsa degli universitari, che già prima del giro di boa del game si ritrovano in fortissimo svantaggio e tirano praticamente i remi in barca, lasciando l’iniziativa nelle mani dei romani. I cussini non si arrendono mai completamente, e a tratti provano a piazzare il colpo di reni per cercare di rientrare in partita. Gli ospiti però giocano sulle ali del’entusiasmo, e chiudono ogni spiraglio alle iniziative dei locali, andando a piazzare lo sprint finale e chiudendo la frazione con un pesante 25-14, e la gara con un netto 0-3. Non brillante la prova dei cassinati, che hanno commesso troppi errori e dato quasi l’impressione di essersi accontentati dopo l’accesso ai playoff. Sicuramente qualche automatismo è venuto meno, come è normale che sia quando mancano due titolari, uno dei quali in un ruolo fondamentale come il libero, ma i cussini non sono riusciti comunque a esprimersi sui loro soliti livelli. Ora per provare a passare il turno e accedere alla finale promozione, Sabato 21 Maggio alle ore 21 gli universitari hanno a disposizione un solo risultato sul campo di Monterotondo: la vittoria per 3-0. Solo così potranno disputare il set di spareggio che deciderà chi approderà in finale. Agli universitari, complessivamente, servirà quindi il risultato di 0-4 per eliminare i romani, mentre qualsiasi altro risultato premierà il Monterotondo. L

footer def