master4 mondiali montecassino

logo 2016

 

20th WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP CROSS COUNTRY 2016

CUS Anniversario

tesseramento atletica bianco2 canoa bianco2 nuoto bianco2 pallavolo bianco  pallamano bianco fitness bianco2 pallanuoto bianco fitness bianco2 cosscountry2016 bianco

I cassinati non riescono a far valere la classifica ma tornano dalla ostica trasferta con un punto
I ragazzi di Torraca molto fallosi e bersagliati da pubblico escono sconfitti ma solo per 3-2
OLEVANO ROMANO – Sesta giornata per il campionato regionale di Serie D Maschile di Pallavolo. Il CUS Cassino Volley BPC si reca a far visita alla Pallavolo Olevano-Paliano, sodalizio composto da elementi scaltri, esperti e dall’indole a dir poco focosa. Già in partenza, come successo nelle ultime stagioni, si sapeva che la formazione di Olevano, inferiore sicuramente sul piano tecnico, ma decisa più che mai ad avere la meglio sui cussini, avrebbe impostato la gara basandosi su ciò che più è nelle sue corde, ovvero far salire i toni della gara, rendere il nervosismo il sentimento dominante e indurre così i propri avversari all’errore e alla scarsa lucidità. Detto, fatto, e dal primo punto del primo set i ragazzi universitari si ritrovano bersaglio di battute pesanti, insulti e frecciatine da parte di atleti e pubblico di casa. I cassinati fanno subito notare il tutto al direttore di gara, ma se da una parte questa provava a imbrigliare gli atleti locali con scialbi tentativi di farsi rispettare, dall’altro quasi ignorava il comportamento del pubblico di casa, che riempiva di epiteti il sestetto ospite. I ragazzi del CUS Cassino Volley BPC non si lasciano tuttavia influenzare più di tanto dalle condotte dei padroni di casa, puntano l’obiettivo e viaggiano senza distrazioni verso la meta. I locali provano più volte a contenere l’onda d’urto cussina, ma Zona e compagni non si lasciano intimidire e piazzano il colpo dell’1-0 nel conto set con un bel 25-22. Nel secondo parziale Olevano parte a razzo, scaraventando in campo universitario una mole di bellissime battute che mandano in crisi la linea arretrata cassinate e gettano i ragazzi di Torraca in un baratro profondo 5 lunghezze di svantaggio. Gli ospiti però non vogliono mollare la presa, provano a recuperare e si portano a un solo punto di distacco a metà set. Torraca cambia qualcosa nel suo sestetto, ma la situazione peggiora in modo evidente, con i cussini che provano soltanto timidamente a rialzare la testa, prima di crollare miseramente sotto le pallonate e gli improperi dei padroni di casa: 1-1 e 25-20 per Olevano. Nel terzo parziale sono ancora i locali a trovare il vantaggio, sfruttando un paio di errori in ricezione e in attacco da parte del team cassinate. Torraca, coach cassinate, prova a cambiare nuovamente la squadra e stavolta i suoi si risollevano e ritrovano la testa del match, andando a vincere la resistenza dell’Olevano e guadagnandosi il punto del 2-1 con il tabellone che si ferma sul 25-21. Nel quarto parziale i cassinati devono inseguire i ragazzi di casa per tutto il set. Olevano si porta in vantaggio all’inizio del parziale, prova a dilagare ma i cassinati si tengono in partita con i punti di Forte. Ogni qualvolta gli universitari vedono il pareggio nello score però, una serie di errori o di distrazioni ricacciano i cussini indietro, e allontanano le speranze di recupero della frazione di gioco. In questo frangente il pubblico di casa esprime al massimo i suoi atteggiamenti poco sportivi, insultando apertamente e sotto gli occhi del direttore di gara i ragazzi schierati in campo per il CUS Cassino Volley BPC. L’arbitro della gara nicchia, e i cassinati continuano a giocare sommersi dai fischi e dalle affermazioni sicuramente poco amichevoli dei sostenitori dell’Olevano. Nonostante ciò, gli universitari riescono miracolosamente a trovare il pareggio sul 23-23, ma due errori di impostazione nella fase di contrattacco regalano la vittoria per 25-23 al team di casa, portando la gara al quinto e decisivo set. Torraca non cambia nulla, i suoi ragazzi sono quantomeno scossi, e al rientro in campo la differenza a livello morale è più che evidente. Olevano parte con il piede incollato all’acceleratore, ingrana subito le marce alte e lascia i cussini con un palmo di naso a guardare il suo sprint. Dopo un paio di scambi e di minuti passati dall’inizio del quinto game il punteggio vede i padroni di casa in vantaggio per 5-1 e il set sembra già più che compromesso. Gli universitari provano a rientrare in partita, ma l’Olevano è lanciatissimo e stoppa con autorità tutte le iniziative ospiti. In campo cassinate nulla si muove, i tentativi di rialzare la testa sono quantomeno velleitari, e così i locali alzano ancora la voce, portandosi sul 14-8 a un passo dalla vittoria. I cassinati ottengono il cambio palla, tentano l’ultimo assalto e si portano a 11 punti, ma l’Olevano rompe gli indugi e affonda il CUS Cassino Volley BPC, fermando lo score sul 15-11 e vincendo la gara col punteggio di 3-2. Nonostante la sconfitta, inaspettata e poco pronosticabile vista la distanza dei due team in graduatoria (cassinati a ridosso delle prime e Olevano a un passo dall’ultima piazza), nonostante la prestazione scialba e i tantissimi errori in tutti i fondamentali, i cussini tornano dalla trasferta di Olevano-Paliano con un punto in tasca, primo punto realizzato in trasferta in questa stagione. Prossimo impegno per il CUS Cassino Volley BPC sarà la dura gara casalinga contro l’ASD Sporting Faiti di Domenica 27 Novembre ore 19.00 presso il Palasport “Osvaldo Soriano” di Atina. I pontini occupano attualmente la seconda piazza della classifica, con soli due punti di ritardo rispetto alla capolista Roman Volley. Per i cussini si prospetta un match davvero difficile, nel quale i ragazzi di Torraca dovranno sudare forse più delle proverbiali sette camicie per aver ragione di una delle formazioni più in forma del campionato e per ottenere i punti necessari ad accorciare il divario rispetto alle prime della classe.

I cassinati in terra capitolina danno filo da torcere alla capolista ma tornano con una sconfitta
3-1 il risultato finale per i romani, risultato sempre in bilico, match emozionante e spettacolare
ROMA – Quarta giornata per il campionato regionale di Serie D Maschile di Pallavolo e seconda trasferta per i ragazzi universitari del CUS Cassino Volley BPC. Le premesse per una partita emozionante erano ben chiare sia per i trascorsi, con i due team che nello scorso campionato si erano affrontati nell’ultimo impegno dell’anno per la conquista di un posto nei playoff, dal quale i cassinati uscirono come trionfatori assoluti, sia per la posizione in classifica in questo torneo, con i romani primi in classifica e i cassinati al secondo posto. L’avvio di gara degli ospiti cussini è di alto livello, con i padroni di casa che commettono diversi errori e mandano gli universitari in vantaggio per 5-2. Poi in campo cassinate c’è qualche attimo di imprecisione di troppo, con i capitolini che ritrovano prima il pareggio e poi la testa della frazione. I cassinati, però, non si lasciano intimidire, e riescono ad operare nuovamente il sorpasso, e poi resistono ai tentativi di rimonta del Roman Volley, tagliando per primi il traguardo dei 25 punti, con i romani fermi a 20, aggiudicandosi così il primo set. Nel secondo tempo di gioco le distrazioni, gli errori e le imprecisioni in entrambi i campi diventano quasi inesistenti, e così il punteggio resta costantemente in bilico, con i due team in campo che si controllano a vicenda e procedono punto a punto fino alla conclusione della frazione. Qui a decidere la contesa ci pensa un po’ la spinta del pubblico, e un po’ la bravura del libero di casa, che difende palloni impossibili e regala ai suoi compagni la possibilità di rigiocare un turno di gioco davvero insperato, con cui poi si concretizza il punto finale del 25-23, con il quale i romani vincono il parziale e riequilibrano il conto dei set vinti. Il terzo parziale vede i due sestetti tornare in campo decisi più che mai a riconquistare un vantaggio, e difatti in campo fioccano le azioni spettacolari, le difese maestose e i colpi di scena. Le due formazioni non ne vogliono sapere di tirare i remi in barca, non perdono un briciolo di concentrazione durante tutto il parziale e vanno avanti a spron battuto per tutta la durata del game. Si arriva in vista del traguardo con il punteggio ancora completamente in bilico, il 25-25 la dice lunga su quello che le due squadre stanno mettendo in campo, e il caloroso e numerosissimo pubblico presenta dimostra di apprezzare lo spettacolo. Il direttore di gara si rende protagonista ogni tanto con qualche chiamata strampalata, ma fortunatamente ciò non incide molto sul gioco, in quanto gli errori vengono equamente distribuiti in entrambi i campi. La tensione sportiva tuttavia è alle stelle, e con i due team che comunque dimostrano grande rispetto l’uno per l’altro, la vittoria del secondo parziale viene decisa da un buon muro dei locali, che riescono così ad agguantare il doppio vantaggio e chiudere i conti sul 27-25. Con i romani in vantaggio per 2-1 nel conto set, i cassinati si riversano in campo decisi a cercare il pareggio. La partenza dei capitolini è però bruciante, il CUS Cassino Volley BPC va in difficoltà e accusa 3 punti di distacco dai padroni di casa. Gli universitari hanno il merito di non abbattersi, continuano a costruire gioco e la loro costanza viene premiata con un bel recupero che permette a Pittiglio e compagni di scalare la vetta dello svantaggio e acciuffare il pareggio. Di qui in poi è nuovamente battaglia su tutti i fronti, con i cassinati che riescono addirittura a guadagnare un paio di lunghezze di vantaggio e conservarle fino alle battute finali. Nella parte conclusiva di questa quarta frazione, dopo l’ennesima decisione “creativa” da parte del fischietto del match e vista la grandissima tensione e concentrazione con cui stanno giocando i ragazzi in campo, l’opposto del Roman Volley perde la testa per un momento, proferisce qualche frase “fuori legge” al direttore di gara, la quale lo manda anzitempo negli spogliatoi. Il clima si surriscalda ancora di più, ma il tutto sfocia in una gara ancora più bella da vedere e da giocare. I romani, spinti da un tifo incredibilmente tenace e rumoroso, riescono a trovare il giusto momento per piazzare il break, ricuciono lo strappo di due punti e si affiancano ai cussini. Il finale di set è ancora una volta pirotecnico e ad alta tensione: i due team si superano in continuazione alla testa del match, e lo score in vista del finale è nuovamente bloccato sul 25-25. La chiave per uscire dallo stallo la ritrova anche in questa circostanza il sestetto di casa, che prima trova un mirabolante lungolinea su un attacco dell’opposto subentrato al titolare espulso, un colpo incredibile, indifendibile, che riesce poche volte nella vita, e poi stampa un muro sull’attacco dei cassinati, che devono quindi nuovamente cedere il parziale con lo score di 27-25 e lasciare spazio ai festeggiamenti romani, con i locali che fanno loro la gara grazie al 3-1 finale. Grandissima partita da parte di entrambe le formazioni in campo, un match che ha riempito di gioia e adrenalina gli occhi e il cuore sia dei ragazzi in campo, sia di tutto il pubblico presente nell’impianto, una gara difficile da dimenticare per la quale il risultato conta ma non così tanto. Prossimo appuntamento per il CUS Cassino Volley BPC sarà la gara casalinga che andrà in scena la Palasport Osvaldo Soriano di Atina alle ore 19.00 di Domenica 13 Novembre contro il team capitolino del Green Volley.

cus cassino volleyNella “maratona” del Palasport “Osvaldo Soriano” i cussini si impongono per 3-2 sul Greenvolley
I cassinati dominano per larghi tratti la gara ma devono cedere due set alla formazione romana
ATINA – Quinta giornata del Campionato Regionale di Serie D Maschile di Pallavolo per il CUS Cassino Volley BPC e terza affermazione consecutiva in casa per il team agli ordini di mister Giovanni Torraca. A fare le spese dell’ottima vena casalinga mostrata in questo inizio di stagione dai ragazzi universitari, stavolta è la formazione capitolina del Greenvolley. Al fischiod’avvio del direttore di gara i cassinati spingono da subito sull’acceleratore, impongono il loro ritmo al match e lasciano fermi al palo gli ospiti, stupiti da tanto impeto e dall’impressionante mole di gioco sviluppata dai locali. Capitan Alessandro Pittiglio e compagni lottano su ogni pallone, difendono tutto ciò che possono e non lasciano alcuno spazio alle iniziative degli avversari, che si vedono quindi costretti a guardare da lontano il team cussino guidare con autorevolezza il parziale. Sena particolari patemi, infatti, gli universitari procedono a velocità di crociera verso il traguardo, e si aggiudicano il parziale con un netto 25-20. Al rientro in campo i cassinati provano a imporre nuovamente i loro schemi, ma il Greenvolley si dimostra molto più tenace e combattivo rispetto alla scialba formazione vista nel primo parziale, e resta a stretto contatto con i padroni di casa fin dai primi punti della frazione. Subito dopo il giro di boa sono nuovamente i locali a trovare un filotto di punti che portano il CUS Cassino Volley BPC in testa, ma proprio in dirittura d’arrivo è invece il Greenvolley a trovare una micidiale sfilza di battute punto con cui i romani dapprima raggiungono la parità, e poi piazzano la zampata vincente e arrivano per primi al traguardo dei 25 punti, con i cassinati fermi a 20 e costretti a cedere il punto. Nel terzo game di giornata, i cussini scendono in campo decisi a riprendersi quanto perso nel set appena concluso, e sfoderano tutte le armi a loro disposizione, stordendo i capitolini con attacchi fenomenali, con battute imprendibili e difese insperate. Dal canto loro, i romani le provano un po’ tutte, ma i cassinati sono un rullo compressore e annientano ogni velleità ospite, spianandosi in un attimo la strada verso il 2-1 nel conto set e fermando il tabellone del punteggio sull’eloquente score di 25-18. Si cambia campo e si rientra sul terreno di gioco per disputare il quarto parziale di gioco con gli universitari decisi più che mai ad acciuffare il terzo punto che varrebbe la vittoria. Fino alla metà della frazione i cassinati giocano una gara ordinata e pulita, con il punteggio che rispecchia l’andamento in campo e che premia i locali con 2/3 lunghezze di vantaggio. Quando però ci si avvicina alla zona calda del set, i padroni di casa perdono un po’ la bussola, commettono diversi errori evitabili sia in fase offensiva che difensiva, e danno il la alla riscossa capitolina. I romani non si lasciano scappare dai denti la ghiotta preda, e approfittano di tutte le occasioni che i cassinati gli offrono, scavalcando i cussini nel punteggio e sprintando fino al 25-19 che chiude il game e vale il 2-2 nel conto dei set vinti. La gara si deciderà, prima volta in stagione per i cassinati, al tie break. Torraca apporta alcune modifiche all’assetto dei suoi, i quali rispondono con una prova solida e di carattere, inserendo le marce alte fin dal primo pallone del set e spingendo al massimo sull’acceleratore. Il Greenvolley va in difficoltà, accusa il colpo e lascia l’iniziativa nelle mani dei padroni di casa, che sospinti anche dal numeroso pubblico del Palasport, spiegano le vele e si dirigono a tutta velocità verso la vittoria del set. I capitolini provano a opporre una strenua resistenza, ma i cassinati sono ormai lanciati e niente riesce a fermarli. In pochi minuti la banda di Torraca fa il vuoto e vola sul 14-9. I cussini vanno in battuta, difendono il pallone attaccato dai romani e ricostruiscono; l’attacco universitario trova però una ottima copertura da parte del Greenvolley, che si procura così una nuova opportunità per prolungare l’incontro. Sull’attacco dei romani però, il fischietto del match non vede un leggero tocco del difensore cussino, commettendo una delle poche sbavature nella sua partita, e assegna il punto della vittoria al CUS Cassino Volley BPC. I cassinati escono così dalla gara contro il Greenvolley con due punti in tasca, bottino che avrebbe potuto essere più consistente se i padroni di casa non avessero avuto un paio di passaggi a vuoto durante due dei cinque parziali disputati. Prossimo impegno per la formazione cassinate sarà la trasferta di Domenica 20 Novembre 2016 alle ore 18.30 ad Olevano Romano, formazione che langue all’ultimo posto della graduatoria, ma che negli anni è stata avversaria ostica e ostile in qualsiasi posizione di classifica per i ragazzi cassinati, che stavolta si augurano di sfatare il tabù e conquistare la prima vittoria in trasferta di questo torneo.

pallavolo amatoriale❗️❗️❗️NOVITÀ❗️❗️❗️
Da quest'anno aperti i corsi di pallavolo amatoriale: studenti universitari, impiegati impigriti pronti a rispolverare doti sportive, professionisti stressati, commercianti indaffarati, ex giocatori, padri e madri che per due volte a settimana desiderano staccare la spina dalla routine quotidiana. Entra a far parte anche tu di un divertentissimo gruppo i cui componenti ,senza limiti di età, non si imbarazzano a lamentarsi delle ginocchia che scricchiolano e la schiena che fa male ma si cimentano con passione e tenacia nell'apprendimento dei fondamentali e degli schemi di gioco della pallavolo. Ti aspettiamo!

footer def